Ecco la nuova CBR600RR 2024

Dopo 6 anni di assenza dai listini Honda in Europa, torna l’amatissima supersport di 600cc che ha letteralmente “formato” alla guida in pista intere generazioni di piloti, oltre ad aver vinto decine e decine di campionati nazionali e internazionali a tutte le latitudini.

Aggiornata sotto tutti i punti di vista – meccanico, estetico, aerodinamico, ciclistico ed elettronico – la nuova CBR600RR reincarna la lunga serie delle sue progenitrici portando in dote un motore ad altissime prestazioni capace di erogare 121 CV a 14.250 giri e una coppia massima di 63 Nm a 11.500 giri.

L’urlo del suo 4 cilindri in linea ‘screamer’ è tenuto a bada dal telaio in alluminio, in grado di assecondare istantanei cambi di direzione e una sublime stabilità anche ad altissima velocità. Le sospensioni Showa (forcella BPF) e l’ammortizzatore su forcellone in alluminio con Unit Pro-Link sono pluriregolabili, mentre l’estetica e l’aerodinamica completamente ridisegnate, possono contare anche sull’efficacia delle alette laterali che generano deportanza nei frangenti di guida dove il contributo al grip risulta determinante.

Completa e di elevatissimo livello l’elettronica, con piattaforma inerziale IMU a 6 assi Bosch – la stessa presente sulla Fireblade – per un controllo totale di tutti i parametri dinamici, impostati con mix dedicati su 5 Riding Mode che gestiscono erogazione di potenza, controllo di trazione, controllo dell’impennamento, freno motore, cornering‑ABS con antisollevamento ruota posteriore. Tutte le selezioni avvengono dal nuovo display TFT a colori da 5” impostabile su tre diversi layout delle informazioni.

L’ammortizzatore di sterzo elettronico HESD è di serie, così come la frizione assistita con antisaltellamento e il Quickshifter. Per la sicurezza passiva è presente il lampeggio di emergenza delle frecce in caso di frenate intense e improvvise.

Ultime dal blog